Stelle sulla terra


 

Consigliatoci da un appassionato di cinema che il mondo della possibile, felice inclusione conosce profondamente per diretta esperienza, la visione di Stelle sulla terra è stata per noi esperienza toccante di formazione.

Al ritmo lento, fin troppo per il gusto occidentale dell’azione, con primi piani intensi sul giovanissimo protagonista il film realizzato in India ci muove all’attenzione:  quella meditata, e troppo spesso smarrita, nei confronti di chi invece all’attenzione e alla concentrazione viene sollecitato pur essendone impedito.

Filmfare Award 2009 e National Film Award 2008 come miglior film sul benessere della famiglia - concepito e sviluppato dai coniugi Amole Gupte e Deepa Bhatia-  Stelle sulla terra racconta la storia del  disagio esistenziale, fino alla depressione  di un bambino di  soli otto anni.

Tutto comincia con la scuola e nella scuola : “ le lettere ballano” ed i numeri trovano fantasiosa risoluzione nell’animazione infantile da videogames.

 

Ma l’immaginazione non basta ed è così che Ishaan ripete - tra lo sconforto e l’orgoglio genitoriale ferito - la terza classe. “In collegio” è la giusta punizione per un bambino che, incapace di leggere o far di numeri, smarrisce pure il talento creativo del disegno.

Sarà  l'arrivo di un nuovo maestro di arte -  una sorta di giullare nella diversità stereotipata del docente serio ed autorevole -  a  segnare la sua rinascita all’apprendimento e all’energia vitale.

Ram Shankar Nikumbh o "Nikumbh Sir"-  il docente dislessico lui stesso-   stabilirà con Ishaan un relazione di cura ed affiancamento pienamente inclusiva. La diagnosi di dislessia così come raccontata ai genitori è da manuale per la capacità di fare leva sull’intelligenza emozionale degli adulti di una società chiusa.

Il percorso di orientamento e sostegno alla lettura come alla scrittura si fonda sulla intensa rimotivazione di Ishaan e "scenografica"sensibilizzazione della classe. Magnifica ed illuminante quanto l’invenzione dell’elettricità,  la presentazione alla classe  dei grandi dislessici della storia e della scienza.

Sarà la gara di pittura l’occasione per dimostrare il talento “ specialmente” abile nell’arte: un numero primo finalmente felice Ishan.

Da  “cinemaniaco” le note di produzione: primo film indiano ad essere distribuito in DVD dalla Walt Disney Home Entertainment  non è rientrato, al tempo della sua apparizione, tra la cinquina finale all' Oscar , per tempo della visione (165 minuti) e formato musicale.

Distribuito in Italia nel 2010, lo riscopriamo come occasione altamente formativa. Grazie L.

 

Il trailer italiano ed il  film-risorsa didattica da Tutti a bordo- dislessia

Informazioni aggiuntive