“Per altri occhi”

07-10-2013

Nel  dibattito culturale e sociale sui bisogni educativi di tutti, anche l ’arte si fa  finalmente inclusiva nell’anelito alla condivisione della bellezza,  che si può  “sentire”  con una percezione  diversamente speciale.

Questo è lo spirito della mostra d’arte a firma MAP sul nostro territorio - TOUCH ME, FEEL ME, MAP ME: contemporaneamente accessibile - nell’idea progettuale di potenziare  la fruibilità e l’accessibilità all'arte contemporanea attraverso opere a conformazione tridimensionale e  didascalie elaborate in braille: il sistema di scrittura e lettura a rilievo per non vedenti ed ipovedenti messo a punto dal francese Louis Braille.

E’ nell’apprezzamento per la dimensione inclusiva "ad arte" che condividiamo l’anteprima del film  “Per altri occhi” nella regia di Silvio Soldini e Giorgio Garini.

 

Nel genere docu-fiction, protagonisti  della originale storia in pellicola, un gruppo di persone "vere” che, nella condizione di non  vedenti, danno prova di determinazione e spirito di autoironia. E la felicità è in cristallina visibilità trovata sulla barca a vela o sulle piste di sci, come nella passione per la  foto e per l’arte.

Con vitalità, passione e allegria muovono a “sfumature” di  emozioni, smarrite per altri occhi.

In programmazione dal 9 ottobre, l'Anteo spazioCinema e Visionaria in collaborazione con OneSight  ha  dedicato al film un evento "unico" nel genere dell'arte come riflessione.

In occasione della Prima del film documentario a Milano - il 10 ottobre - Gianna Nannini e Giovanni Soldini dialogheranno  con gli autori del film e con i protagonisti non vedenti  attorno al tema del superamento dei propri limiti: dibattito speciale nell'animazione culturale  a cura  di "persone che vivono con l'handicap che a noi vedenti fa più paura di qualsiasi altro, ma che lo fanno con una serenità, una passione e un coraggio tali da rendere le loro vite più ricche di tante altre".

Nell’attesa del docu-film, cogliamo  attimi  di  “speciale” emozione nel trailer ufficiale.

 

Informazioni aggiuntive