“Adulterio” di Paulo Coelho

22-06-2014


 

Nel titolo asciutto e greve di Adulterio è  la novità editoriale Bompiani a firma del celebre scrittore brasiliano Paulo Coelho e della scelta di vita in libertà della sua donna protagonista. 

Una donna “quasi” perfetta, come tante, Linda: con bravo marito e bravi figli ed un appagante lavoro come giornalista, è solo apparentemente serena sullo scenario quieto delle montagne svizzere. 

In un placido  silenzio  e su un incipit di ordinaria quotidianità, svetta il racconto di  un volo interiore che Linda compie alla ricerca identitaria del senso dei suoi giorni, tutti uguali e prevedibili. 

In uno di questi giorni, nel risveglio simbolico della primavera con i fiori che sbocciano nel giardino, mentre prepara la colazione per la famiglia felice, si chiede “ Allora è così?”

 

No, non è così lo sa già. Ricorrente nel genere della vita e della letteratura, l’elemento che ha scatenato  l’entropia: un vecchio amore e  la relazione adultera. 

Jacob - nell’ alterazione del biblico "Giacobbe" e  nel significato primordiale di 'protetto da Dio'-  è  il nome del politico di fama che riuscirà  a risvegliare Linda dal sottile male del vivere. E’ così che la trentunenne  Linda riscopre la passione e con esso amore, sesso e senso di riscatto. 

In quarta di copertina la visione di Coelho: “E’ meglio non vivere piuttosto che non amare”. Crudele verità? Forse, ma per l’autore se La sofferenza non è una virtù, l'allegria non è un peccato.

Senza nessuna pretesa di adesione alle scelte di Linda, è la scrittura come la lettura dell’adulterio: esperienza, intimamente  segreta, raccontata con schietta maturità. 

Informazioni aggiuntive