La certificazione delle competenze

16-02-2015


Il Miur ha  emanato, in data 13 febbraio 2015 la circolare relativa all'adozione sperimentale dei nuovi modelli nazionali di certificazione delle competenze nelle scuole del primo ciclo di istruzione. L’adesione alla sperimentazione scade il 20 marzo 2015.

Le scuole, per la compilazione dei due distinti modelli di certificazione delle competenze al termine della scuola primaria e della scuola secondaria di I grado, si avvarranno delle “Linee guida” pubblicate dal Miur.

L’iniziativa, non ancora formalizzata sul piano normativo, rappresenta la fase di passaggio verso una certificazione delle competenze definita da un atto normativo generalizzato ed obbligatorio.

Si rammenta che il rilascio della certificazione delle competenze acquisite è obbligatorio al termine del secondo anno della secondaria di 2° grado, in relazione all’assolvimento dell’obbligo di istruzione che si conclude secondo il D.M. n.9/2010  al 16° anno di età, e alla conclusione del 2° ciclo di istruzione.

Quest'anno partirà la sperimentazione; il prossimo anno l'adozione dei modelli sarà generalizzata e dal 2016/17 sarà obbligatoria per tutte le scuole.

 

Il Miur sottolinea che: "la certificazione delle competenze non è sostitutiva delle attuali modalità divalutazione e attestazione giuridica dei risultati scolastici (ammissione alla classe successiva, rilascio di un titolo di studio finale, ecc.), ma accompagna e integra tali strumenti normativi, accentuando il carattere informativo e descrittivo del quadro delle competenze acquisite dagli allievi, ancorate a precisi indicatori dei risultati di apprendimento attesi. La certificazione si riferisce a conoscenze, abilità e competenze, in sintonia con i dispositivi previsti a livello di Unione Europea per le "competenze chiave per l'apprendimento permanente" (2006) e per le qualificazioni (EQF, 2008) recepite nell'ordinamento giuridico italiano ”. 

In allegato MIUR: la circolare, le linee guida, scheda modello primaria e primo ciclo 

Informazioni aggiuntive