Incontri al Miur: Piano triennale offerta formativa 2019/22 Il Miur presenta una piattaforma dedicata Nessun obbligo per le scuole

17-10-2018

Le indicazioni da fornire alle scuole per la predisposizione del Piano triennale dell'offerta formativa 2019/22 sono state al centro del confronto tra il Miur, rappresentato dal Direttore generale M. A. Palermo, e le organizzazioni sindacali.


L'amministrazione ha presentato una piattaforma che ha l'obiettivo di facilitare la compilazione del PTOF delle singole scuole.
Le indicazioni alle scuole verranno inviate nella giornata di domani e contemporaneamente verrà aperta una piattaforma dedicata.

Sarà possibile inserire i dati da parte delle scuole presumibilmente fino al momento di apertura delle iscrizioni degli alunni.

L'amministrazione ha condiviso con la UIL la necessità che le indicazioni previste nella piattaforma non debbano essere prescrittive ma rappresentare uno strumento flessibile e un supporto per le scuole che volessero fruirne: un "indice dinamico" da adattare alle esigenze delle singole scuole.

Nel merito, la UIL scuola ha evidenziato il fatto che nel testo si faccia il riferimento sbagliato solo alla Legge 107/15 e non al CCNL, successivo alla legge e pertanto cogente.

Per la UIL va recuperato il concetto di "comunità educante" che prevede un modello di scuola alternativo a quello previsto dalla citata legge 107.

In questo quadro è importante esplicitare il ruolo di tutte le figure presenti all'interno della scuola e che rappresentano la "comunità educante".

A conclusione dell'incontro l'amministrazione ha comunicato che la rendicontazione del piano triennale precedente, 2016/19, dovrà essere presentato da parte delle singole scuole entro dicembre 2019.

Per la UIL scuola hanno partecipato Mauro Panzieri e Pasquale Proietti.

 

Informazioni aggiuntive