Report aggiornamento annuale graduatorie ad esaurimento

  • Stampa

23-06-2020

Graduatorie ad Esaurimento: aggiornamento annuale per inserimento titoli di riserva e di sostegno

Permangono alcune problematiche per la presentazione delle domande online per i concorsi

L'aggiornamento annuale delle graduatorie ad esaurimento per l'a.s. 2020/21 è stato l'argomento all'ordine del giorno del confronto tra amministrazione e organizzazioni sindacali. Per il ministero era presente la dott.ssa Alonzo.

 

 La bozza di decreto illustrata dall'amministrazione prevede che i docenti già inseriti nelle graduatorie ad esaurimento possano:

•    sciogliere la riserva per aver conseguito il titolo di abilitazione e l'eventuale titolo per l'insegnamento della lingua inglese nella scuola primaria  ed essere inseriti a pieno titolo;

•    inserire il titolo di riserva dei posti di cui alla legge n. 68/1999 cui hanno diritto;

•    inserire il titolo di sostegno e/o relativo ai metodi differenziati conseguito.

 Le domande saranno presentate in modalità esclusivamente online, presumibilmente entro il 3 di luglio.  Bisogna essere in possesso dei suddetti requisiti entro la stessa data.

PROBLEMATICHE DOMANDE ONLINE CONCORSO

A margine dell'incontro la UIL Scuola ha sollevato alcune problematiche relative alla presentazione delle domande online per i concorsi straordinari e ordinari.

In sede di incontro ha reiterato una segnalazione, già posta al momento dell'emanazione dei decreti, relativa alla valutazione del servizio.

Ad avviso della UIL scuola è necessario chiarire la validità dei contratti stipulati entro il 1° febbraio e fino all'ultimo giorno di lezione, poi interrotti e ripresi per i giorni degli scrutini.  La parola "ininterrottamente" contenuta nell'art. 11 comma 14 della legge 124/99 è da anni che non viene rispettata!

Ci sono molti casi, anche per chi rientra nell'art.. 37 del CCNL 2006-09, in cui si è svolto servizio fino al termine delle lezioni e poi si è stati nominati per gli scrutini con interruzione però di contratto, anche quando il contratto doveva essere continuativo. Tali docenti non possono essere discriminati. Pertanto, la Uil scuola ha ribadito all'Amministrazione che deve valere il servizio ininterrotto da almeno il 1° febbraio al termine delle lezioni, importante che siano stati svolti gli scrutini (anche con interruzione di giorni tra il termine delle lezioni e il giorno dello scrutinio).

  PROSSIMO AGGIORNAMENTO GRADUATORIE DI ISTITUTO: PROBLEMATICA ITP E 24 CFU 

In previsione dell'aggiornamento delle graduatorie di istituto di terza fascia, la Uil scuola ha posto in evidenza l'urgenza di fare chiarezza sui requisiti di cui devono essere in possesso i docenti ITP dopo l'approvazione del Decreto Scuola n.126/2019, convertito con modificazioni nella Legge n. 159 del 20 dicembre 2019.

Per la Uil scuola deve continuare ad applicarsi la deroga prevista nell'art. 22 del Decreto L.vo n. 59/2017 per cui fino al 2024/2025 il requisito di accesso per i posti di insegnante tecnico pratico siano ancora i diplomi definiti dalla normativa vigente, senza la necessità di conseguire i 24 CFU.

Tale aspetto è di notevole importanza se si considera che le graduatorie verranno aggiornate a breve e nulla ancora è stato chiarito in merito a tale questione.

 Per la UIL scuola hanno partecipato Pasquale Proietti, Paolo Pizzo e Mauro Panzieri