Immissioni in ruolo dal 1° settembre 2015

12-01-2015


di Vladimiro Caliolo 

Continua con insistenza il diffondersi di voci, senza alcun riscontro, sulle immissioni in ruolo del personale docente. Sull’argomento è intervenuto il ministro dell’istruzione Giannini che ha confermato che dal 1° settembre 2015 il grande piano assunzionale e i principi innovativi della “Buona Scuola” saranno una realtà. I finanziamenti sono già stati assegnati nella Legge di Stabilità e prevedono un miliardo di euro subito e due a regime. 

Le congetture, quindi, riguardano i beneficiari del provvedimento, in relazione al variegato mondo del precariato. 

Attualmente le regole di immissione in ruolo riguardano, per il 50% dei posti, i vincitori dei concorsi a cattedre e  per il restante 50% gli iscritti nelle graduatorie ad esaurimento (GAE). Solo  in caso di esaurimento delle graduatorie (GAE ) si utilizzano le graduatorie di 2° fascia.

Leggi tutto: Immissioni in ruolo dal 1° settembre 2015

Modifica delle classi di concorso

11-01-2015


 

Con la nota del 9 gennaio 2015 i sindacati sollecitano un incontro al Ministero su “Regolamento Classi di concorso”.Tanto in vista di imminenti decisioni in materia di revisione delle classi di concorso.

In tutta evidenza sottolineato: Trattandosi di un provvedimento complesso, impegnativo, che fortemente coinvolge la professionalità del personale docente – non serve ricordare che più di una proposta formulata in passato non abbia avuto seguito – esprimiamo preoccupazione perché fino ad oggi , con la ripresa dei lavori sul tema da parte dell’Amministrazione, non sia mai stato previsto il doveroso confronto con le OO.SS rappresentative del Comparto Scuola.

MILLEPROROGHE 2015 - LE MISURE PER LA SCUOLA

11-01-2015


 

Dalla Uil Scuola, in sintesi, le misure per la scuola ex art.6 del Decreto Legge N. 192 del 31 dicembre  2014 che riguarda il MIUR:

- la proroga fino al 31 dic. 2015 della validità degli atti emanati senza il parere del CNPI (era al 30 marzo 2015);

- l’indizione delle elezioni per il nuovo Consiglio superiore della P.I. entro il 30 settembre 2015 (era entro il 31 dicembre 2014);

- varie proroghe sull’edilizia scolastica;

- il concorso a preside da bandire entro il 31 marzo 2015 (era entro il 31 dicembre 2014).

Le note dei sindacati

11-01-2015


Sottoscritta in data 9 gennaio 2015,  dalle Organizzazioni Sindacali, la lettera sulle graduatorie III fascia Ata  indirizzata Al MIUR- Direzione Generale per il personale scolastico.

Risulta alle OO.SS. che , pur in presenza della nota presente sul portale SIDI dal 23 dicembre che rinvia a nuove date da stabilire la tempistica per la produzione delle graduatorie di Istituto del personale ATA, diversi Ambiti Territoriali hanno pubblicato le graduatorie provvisorie fissando i termini per la presentazione dei reclami. Di qui la  richiesta incontro per un confronto sulle problematiche inerenti la valutazione delle domande al fine di poter rispondere adeguatamente alle numerose richieste che provengono dal territorio.

Sempre  del 9 gennaio è la nota delle OO.SS con cui si evidenzia il preoccupante decadimento delle relazioni sindacali su materie rientranti nella sfera di competenza del Dipartimento in indirizzo.

Leggi tutto: Le note dei sindacati

PON 2014 – 2020

09-01-2015


 

di Vladimiro Caliolo 

Pubblicato dal Miur il testo definitivo del PON “Per la scuola competenze e ambienti per l’apprendimento”. Le scuole potranno, così, incrementare le esigue risorse per ridurre le criticità esistenti. 

Il finanziamento è di 3.019.300.000,00 euro, assegnato su tutto il territorio nazionale, in misura diversa tra Regioni del sud e del centro-nord. Si ritiene, pertanto, utile una analisi della risorse economiche messe a disposizione, dalla UE e dal bilancio nazionale, per approfondire il rapporto costi/benefici del piano operativo messo in cantiere. 

Si limita l’analisi al solo Asse prioritario 1 “Istruzione”, descritto dalle seguenti priorità: 

a)      Riduzione e prevenzione della dispersione scolastica e promozione dell’uguaglianza di accesso all’istruzione prescolare, primaria e secondaria di buona qualità. 

Risultati attesi: Riduzione fallimento formativo e dispersione scolastica e formativa; Miglioramento delle competenze chiave degli allievi; Miglioramento delle capacità di autodiagnosi, autovalutazione e valutazione delle scuole  e di innovazione didattica. Finanziamento di euro: 1.456.561.406,00

Leggi tutto: PON 2014 – 2020

Informazioni aggiuntive