LA BICICLETTA VERDE



Già nota per alcuni corti e per un documentario discusso nel suo paese, ma altamente apprezzato a livello internazionale” Women Without Shadows”,  Haifaa Al-Mansour è la la  regista del fim La bicicletta verde: un’opera trasgressiva nei contenuti, ma mai nel tono  per l'umanità dei personaggi animati dalla speranza di evoluto  cambiamento nel senso della qualità paritaria della vita.

Il rigoroso divieto  per le donne di  andare in bicicletta è violato da Wadjda, la giovane protagonista del film ambientato a Riad  che non rinuncia  alla bellissima bicicletta in vendita in un negozio.  E’ il suo semplice desiderio, comune ai bambini e alle bambine di ogni cultura, ad essere  percepito nella realtà saudita come un affronto, fino a connotarsi di valenza politica.

 La bicicletta col suo sellino-  involontaria portatrice di  piacere sessuale  nella mente degli adulti- è per lei  occasione  di gioco e senso di libertà.

Acclamato all’ unanimità dalla critica e dal pubblico nella sezione Orizzonti della 69esima edizione del Festival di Venezia, La bicicletta verde rappresenta un'opera importante in molti altri sensi ancora : Haifaa Al Mansour  è la prima donna saudita a realizzare un film e a girarlo in un paese in cui sono vietate le proiezioni  e le pubblicità cinematografiche. La  visione, diffusa in verità, dei film è un fatto privato che afferisce  all’ ambito strettamente familiare.

Spontaneità e disincanto naif, propri dell’adolescenza, hanno la meglio su quella che emerge come involontaria denuncia sociale e rivendicazione delle donne a guidare, non solo in auto o in bicicletta, la propria vita … Al cinema dal 6 dicembre

La bicicletta verde  trailer 

ACCIAIO

 

Regia di Stefano Mordini. Con Michele Riondino, Vittoria Puccini, Anna Bellezza , Matilde Giannini, Francesco Turbanti. Genere Drammatico, produzione Italia, 2012. Durata 95 minuti circa.

L'acciaieria che lavora a ciclo continuo, ventiquattro ore al giorno e non si ferma mai è il grigio contraltare del mare, quello dell'isola d'Elba: un paradiso di sognata bellezza e felicità familiare.

Sulla riva di una spiaggia, al margine della realtà di desolati desideri, Anna e Francesca vivono la  innocenza  dei loro “tredici anni quasi quattordici", prima del liceo. Un film, tratto dal libro di Silvia Avallone, di sconcertante verità sotto i fumi dell’ILVA.

 guarda il trailer

LA SPOSA PROMESSA

Nel giorno della tregua tra Israele e Hamas, in cui la rete impazza per la 21enne siriana Dana Bakdounis che rivendica il diritto di sentire “il vento sui  capelli e sul corpo” togliendosi pubblicamente lo hijab, vi proponiamo  il film “La Sposa Promessa”- ambientato nella comunità ortodossa di Tel Aviv  - come occasione per riflettere sulla condizione della donna musulmana che lotta per la “sollevazione femminile” nel mondo arabo e della donna  nella comunità ebrea ortodossa, che  in silenzio  accoglie le regole della comunità. 

Leggi tutto: LA SPOSA PROMESSA

POETRY

Un film lirico, autentica “Poesia”, quello del coreano Lee Chang-dong .E' la struggente storia di Mija, un'anziana signora che si avvicina al mondo della poesia e scopre così un modo nuovo di vedere la realtà.

“Per amare la poesia ci vuole spirito d'osservazione, pazienza e curiosità. Onorare i privilegi della lentezza, mettersi in un cantuccio e lasciarsi coinvolgere dai sobbalzi di vita che offre la natura umana, strabuzzare occhi e animo per cercare nuove strade interpretative della realtà. In questi tempi frenetici e chiassosi, astrarsi per dire qualcosa di diverso tramite rime, metafore e assonanze, è una commovente forma di resistenza … Vincitore del premio per la miglior sceneggiatura al Festival di Cannes 2010, il film vede come protagonista l'attrice Yoon Hee-Jeong, una leggenda vivente del cinema coreano, nei panni di un'anziana affetta dal morbo di Alzheimer, ammaliata dalle stravaganze della natura, incline a riportare in scrittura quelle bellezze che esamina ogni giorno con attenzione e gratitudine. Quando il giovane nipote si mette in guai seri, il suo equilibrio emotivo viene turbato al punto da imboccare una via di non ritorno. La purezza di un vivere devoto alla poesia dovrà scontrarsi con la violenza di un dolore inaspettato e solo la forza lirica delle parole potrà restituire un senso all'innocenza perduta.” Nicoletta Dose

Il 20 novembre 2012 su Rai 5

Scheda del film http://www.tuckerfilm.com/film/poetry.html

Vedi il trailer   http://www.youtube.com/watch?v=DAmyCJXfbwg

IL CAPOLAVORO DI SAINT-EXUPERY IN ANIMAZIONE

Festival  Internazionale del Film 9-17 novembre

IL CAPOLAVORO DI SAINT-EXUPERY IN ANIMAZIONE

in anteprima mondiale al Festival Internazionale del Film di Roma nella sezione Alice nella Città “Il Pianeta del Serpente” in 3D stereoscopico.

Sabato 10 novembre, il  blu carpet della Salacinema Lotto si è animato di stelle e dei personaggi del film.
Nell’occasione è stato  regalato ai bambini presenti il libro “Il Piccolo Principe” edito da Bompiani.

Recensioni:

http://www.cinemalia.it/animazione/il-piccolo-principe-il-pianeta-del-serpente.html

http://www.italiamagazineonline.it

Informazioni aggiuntive