Angeletti: inaccettabile allungare l’orario senza corrispettivo

La posizione della Uil su scuola e fisco nell’audizione parlamentare

I soldi stanziati per la detassazione del salario di produttività devono continuare ad avere quella destinazione, con o senza l’accordo tra le parti, perché un’intesa in tal senso c’è già: è quella del 28 giugno 2011 – ha affermato il segretario Uil, Luigi Angeletti.
L’attuale Governo deve semplicemente ripristinare le condizioni che, su questa materia, aveva già stabilito il precedente Esecutivo.
Per quel che riguarda la scuola, infine, è inaccettabile che si allunghi l’orario di lavoro e non si preveda di pagare il corrispettivo.

Leggi tutto: Angeletti: inaccettabile allungare l’orario senza corrispettivo

Sciopero Generale della Scuola

24 NOVEMBRE 2012

Sciopero Generale della Scuola

Ragioni e obiettivi della mobilitazione:

  • Atto di indirizzo per la restituzione delle progressioni economiche di anzianità
  • Cancellazione delle norme che modificano il CCNL dei lavoratori della Scuola.

 

Scarica il documento

Inaccettabili le misure del Governo sulla scuola

ANGELETTI OSPITE A OMNIBUS
La cosa più ignobile del Governo  è l’aumento del l’orario di lavoro degli insegnanti senza retribuzione – ha detto Luigi Angeletti, ospite della trasmissione Omnibus.
E’ una cosa alla ‘greca’, inaccettabile. Gli insegnanti italiani sono i meno pagati d’Europa; in nessun paese europeo l’orario di insegnamento è di 24 ore. Questa norma deve essere tolta.

Il Parlamento eviti danni alla scuola

Pubblichiamo il documento della Direzione Nazionale Uil Scuola conclusa nella mattinata di oggi 19/10/2012 a Roma, dove è intervenuto il Segretario Provinciale di Brindisi Vladimiro Caliolo come componente di diritto.

Il documento

Il Parlamento cancelli la norma sulla scuola

La lettera dei Sindacati scuola inviata ai Segretari dei partiti Pdl, Pd e Udc.

LEGGE STABILITA’ / Dal Governo una norma contro la scuola che offende gli insegnanti

Uil Scuola: “Il Parlamento non la voti”

Non esiste alcuna ragione plausibile per obbligare a 24 ore di lezione, eliminando il contratto di lavoro, lasciando le retribuzioni invariate, se non l’intento di recuperare risorse, riducendo gli organici e risparmiando su supplenti e precari – commenta Massimo Di Menna, segretario generale della Uil Scuola, dopo la pubblicazione del testo della legge di stabilità.

Leggi tutto: LEGGE STABILITA’ / Dal Governo una norma contro la scuola che offende gli insegnanti

E' Incostituzionale la trattenuta del 2,5% sul TFR

Ancora una volta spetta agli organi della giustizia amministrare la scuola e il suo personale.

L’11 ottobre 2012 la Corte Costituzionale ha dichiarato illegittima, a partire dall’1 gennaio 2011, la trattenuta per il TFR  del 2,5% sull’80% dello stipendio.

Leggi tutto: E' Incostituzionale la trattenuta del 2,5% sul TFR

La Scuola dice basta

Sindacati scuola: forti iniziative a sostegno della categoria.

Di Menna: Nessuna ragione plausibile

ORARIO INSEGNAMENTO/ Siamo allineati agli altri paesi europei.
Insegnanti in classe come in Germania , più ore di Francia, Austria, Finlandia.

Uil  Scuola: Attiveremo tutte le modalità di protesta per l’intero anno scolastico per  sostenere le ragioni degli insegnanti e della scuola.

Informazioni aggiuntive